Provvigione all’agente immobiliare?

Sono obbligato a pagare ?

 Per quale motivo è necessario corrispondere la provvigione ad un’agenzia immobiliare?

Preliminarmente, è opportuno chiarire che non vi è alcun obbligo di richiedere i servizi di un’agenzia immobiliare per conseguire la vendita, l’acquisto o per affittare un immobile.

Vendere casa senza Agenzia

E’, infatti, possibile raggiungere –  o tentare di raggiungere –  il proprio obiettivo in completa autonomia, assumendosi personalmente ogni rischio connesso alla complessa attività immobiliare e decidendo di dedicare a quest’ultima il proprio tempo e, soprattutto, la propria pazienza.

Provvigioni agenzia immobiliare

Quindi, torniamo a noi. Se decidi di delegare, avvalendoti dell’attività, delle competenze e dell’impegno di un’agenzia immobiliare, devi essere disposto a corrispondere il valore economico del servizio che richiedi.

Spesso, quando mi capita di dover spiegare al mio Cliente questo semplice concetto, riporto  – con molta pazienza e, ovviamente, sempre con il sorriso sulle labbra – questo esempio:

Carlo: “Signora, ascolti , quando va a comprare il pane, lei lo paga?”.

Cliente dell’agenzia: “Certamente!”.

Carlo: ” Ecco vale la stessa cosa per il nostro servizio che, per sua natura, non è un bene materiale (come, invece, il pane) ma un servizio.

Proprio per questo motivo, Lei dovrà corrispondere all’agenzia il prezzo dell’intermediazione solo ed esclusivamente quando la trattativa sarà conclusa e, quindi, quando Lei e la controparte, sarete entrambi soddisfatti del buon esito della dell’operazione.”.

Spese agenzia immobiliare

Il nostro lavoro (obbligazione di risultato e non di mezzi), come pochi altri, viene retribuito al raggiungimento del risultato promesso, e, pertanto, solo al conseguimento dell’obiettivo del Cliente, l’agenzia potrà ottenere il giusto compenso per l’attività svolta.

Se non sei disposto a corrispondere alcuna provvigione, semplicemente, non richiedere i servizi di un’agenzia immobiliare ma utilizza il Tuo prezioso tempo e, soprattutto, assumiti personalmente tutti i rischi connessi .

Prova a leggere anche come scgeliere l’agente immobiliare consigli

 

Se acquisti un immobile tramite un’agenzia immobiliare devi sapere una cosa fondamentale: al mediatore spetta una provvigione.

Con la legge 03.02.89 n. 39, il legislatore ha definito le regole per l’esercizio della professione di mediatore e all’articolo 6 ha regolarizzato il diritto alla provvigione, ovvero l’onorario spettante al mediatore immobiliare per l’operato svolto con la sua attività.

Con questa legge si è cercato di regolarizzare il settore e tutelare gli interessi del privato che ha bisogno di assistenza per l’acquisto, la locazione o la vendita di un immobile. Regolarizzare la categoria ha significato anche garantire ai cittadini la possibilità di affidarsi a esperti di settore, che studiano per diventare agenti immobiliari, che possono esercitare la professione solo dopo aver conseguito un esame  che gli consegna il patentino di agente immobiliare con relativa iscrizione alla Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari.

Perché è importante la provvigione

Dal momento in cui un agente immobiliare riceve una richiesta da un cliente, il suo compito è quello di impegnarsi totalmente nel dare un servizio eccellente.

Il servizio che offre il mediatore comprende diversi ambiti poiché segue passo dopo passo una trattativa immobiliare, accompagna il cliente in tutte le fasi della compravendita fino al rogito notarile.

Il cliente si affida a un’agenzia per essere coccolato, per ricevere assistenza contrattuale che gli permetta di acquistare o vendere casa con serenità e nel pieno rispetto della legge.

provvigione immobiliare
Pagare la provvigione a un agente immobiliare ci da la garanzia di non sbagliare l’ affare più grande della nostra vita

L’ art. 1755 del codice civile

L’articolo che disciplina il diritto di provvigione è il 1755 del codice civile e stabilisce che il mediatore

Ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti se l’affare è concluso per effetto del suo intervento.

La legge stabilisce che il compenso per la prestazione del mediatore è pari al 3 % del prezzo di vendita dell’immobile. Non tutti sono informati, però, che l’agente matura il diritto da entrambi le parti,  sia dalla parte acquirente sia dalla parte venditrice.

Altra cosa che non si conosce è che non sempre si applica il regime del 3 % , perché si tende a venire incontro alle esigenze dei clienti.

Ogni trattativa, infatti, va valutata in maniera diversa. Un buon agente immobiliare dovrebbe proporre una soluzione personalizzata che aiuti sia acquirente sia venditore a vivere il momento di acquisto o vendita con il sorriso.

Compravendita privati serve un consulente

Per acquistare in completa sicurezza, dovrai comunque affidarti o chiedere il parere di un consulente, avvocato, commercialista, o di un altro professionista.

Le insidie nascoste dietro ad una compravendita sono innumerevoli e un agente immobiliare onesto e preparato può garantirti il buon esito dell’operazione.

Quando ho cominciato a svolgere l’attività di intermediatore immobiliare, studiando per diventare un professionista abilitato, mi sono reso conto che questo lavoro può essere svolto in maniera impeccabile solo se si è in grado di ascoltare.

Con il tempo ho imparato ad ascoltarti, a prendermi cura di Te e ad offrirti i miei consigli senza lasciare spazio a profili strettamente personali (anche se qualche volta può accadere).

Io, agente immobiliare, senza di Te, Cliente, non sono nulla, pertanto, è tutta mia intenzione renderti pienamente soddisfatto del mio operato.