Compravendita immobiliare in italia

La Liguria è nelle prime 10 regioni in Italia 

La Liguria è nelle prime 10 regioni in Italia nella variazione annuale del volume di compravendite immobiliari, con un totale di poco meno di ventimila immobili transati, pari al 3,7% del mercato italiano.

Il trend positivo dello scorso anno (una crescita del 21,8% tra il 2015 e il 2016) ha interessato in particolare proprio la Liguria.

Sei interessato a comprare un immobile in liguria ? leggi questo articolo

Compravendita immobiliare in liguria

Secondo un’indagine della direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, la regione ligure ha segnato lo scorso anno oltre 16 mila compravendite (+23,8% rispetto al 2015), con ottime performance a Savona (+33,1%) e a La Spezia (+31,6%). A Genova si concentrano la maggior parte delle compravendite (il 49,6% del totale), seguita da Savona (22,6%), Imperia (15,4%) e La Spezia (12,4%).

Questi i dati contenuti nel documento “Statistiche regionali: il mercato immobiliare residenziale della Liguria” realizzato dalla Direzione Regionale della Liguria in collaborazione con l’Ufficio Studio della Direzione Centrale Omise.

Vuoi trovare l’immobile dei tuoi sogni in liguria ? visita questa pagina

 Case più grandi

Secondo Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, nella regione cresce il numero di famiglie che si avvicina all’acquisto di un’abitazione, specie se di nuova costruzione.

Anche Luca Rossetto, Amministratore Delegato di Casa.it. conferma che il mercato immobiliare residenziale della Liguria sta attraversando una fase positiva, soprattutto in termini di compravendite.

I dati mostrano come le vendite si siano spostate verso case di dimensioni maggiori: la superficie media più acquistata nel territorio regionale è di circa 88,8 metri quadrati di media e ancora una volta è il mercato genovese, sia a livello provinciale che di città, quello in cui la preferenza degli acquirenti si è orientata verso tagli dimensionali più grandi, con una media che sale a 94,75 metri quadri.

Savona e Imperia sono le due città più care dove acquistare casa.

 Le previsioni future

Le previsioni per l’anno in corso vedono un aumento delle compravendite pari a circa il 9%, in linea con l’andamento nazionale, con un incremento delle transazioni più accentuato fino al 2020, quando dovrebbero raggiungere quota 26 mila.

I volumi dovrebbero superare anche i valori del 2007. Secondo la ricerca dell’Agenzia delle Entrate, i prezzi delle abitazioni nella regione dovrebbero tornare a salire a partire proprio dal 2017, che dovrebbe chiudersi con una crescita dello 0,6%, in linea con la media nazionale.