Mercato immobiliare 2015

Finalmente lo possiamo dire. Il mercato immobiliare in Italia torna a crescere, segnando un 3,6% in piu’ rispetto all’anno precedente.

Queste sono notizie ,che per noi addetti ai lavori fanno ben sperare, ma che dovrebbero fare ben sperare anche tutti coloro che hanno timore di investire o di fare un passo importante come quello dell’acquisto per la “prima casa”.

Andamento mercato immobiliare 2015

E’ proprio il mercato immobiliare delle “prime case” quello che ha subito un principale miglioramento, mentre per le case vacanze ancora non risultano esserci segni positivi ma nemmeno negativi, quindi lo definirei stabile rispetto all’anno precedente.

Prezzi immobili 2015

Sono anche incoraggianti i dati che arrivano da Bankitalia, che prevedono una ripresa a partire dal 2015, con il 2014 che si concluderà come anno di transizione durante il quale si registrerà un’inversione di marcia.

Potrebbe interessarti leggere anche “ mercato immobiliare in pillole

Compravendite immobiliari 2015 mutui in aumento

Tra i segnali di ripresa del mercato immobiliare sicuramente è dovuta anche all’aumento dell’erogazione dei mutui, che sono passati da 90.000 del 2012 ai 118.000 del 2013 ed alcuni incentivi previsti dal decreto legge “Sblocca Italia”

La repubblica in un suo articolo di qualche giorno fa, riporta la notizia di un convegno immobiliare dove il principale tema affrontato e discusso è stato quello di come l’Italia stesse tornando di moda nel panorama immobiliare.

Negli ultimi anni la crisi immobiliare che ha colpito il nostro paese è stata sicuramente accentuata anche dalla sofferenza finanziaria che ci ha colpiti, ora (non diciamolo troppo ad alta voce) si sta ricominciando a sorridere, grazie ad un rinnovato interesse principalmente da parte degli istituti bancari che hanno cominciato nuovamente ad erogare credito.

Sempre Republica scrive di un avanzamento in Italia non solo nel settore immobiliare infatti alcuni dati riportano il +1,7% del Pil (tra i più alti in Europa) al più alto tasso di crescita europeo dell’avanzo commerciale (+47%)

Tutti questi fattori portano sicuramente far ben sperare, sia per quanto riguarda gli operatori del settore immobiliare sia per quanto riguarda il nostro paese.

(Fonte Il Fatto Quotidiano).

 

Gli unici elementi che frenano ancora il mercato immobiliare sono le tasse sugli immobili, che assesteranno un altro colpo sugli italiano con le varie Imu,Tasi e Tari.