Un agente immobiliare ha lo scopo di trovare o vendere un immobile per la propria clientela: offre un servizio di consulenza sulle questioni legali, sui documenti necessari alla compravendita e conosce il mercato immobiliare. Il grande vantaggio dell’affidarsi ad un agente immobiliare è il risparmio di tempo: l’agente si accollerà l’onere di cercare o vendere un immobile, evitando a acquirenti e proprietari di organizzare visite e sopralluoghi che richiedono diverso tempo. Per questo motivo si tratta di un professionista che deve avere delle competenze e caratteristiche che consentano una ricerca o una vendita più serena possibile. Certamente a rafforzare la reputazione di un agente immobiliare contribuiscono gli anni di esperienza che ha alle spalle, il suo modo di porsi nei confronti dei clienti e la sua iscrizione nel registro delle imprese, tutti elementi che porteranno alla scelta dell’agente immobiliare che meglio si adatta alle proprie esigenze.

La professionalità

L’agente immobiliare deve avere conoscenze per valutare l’immobile, il mercato e le questioni legali perchè non sorgano problemi in seguito. Tra i compiti dell’agente immobiliare infatti rientrano la richiesta delle visure e delle planimetrie catastali (o ipotecarie) per accertare la regolarità delle operazioni, rendendo sempre informato il compratore di ogni possibile problematica che può sussistere per l’immobile. Deve inoltre conoscere il valore di mercato delle case della propria zona, per evitare il rischio di richieder un prezzo troppo alto e non coerente con la situazione immobiliare della zona. La valutazione deve essere sempre basata su dati oggettivi e non solo soggettivi. Inoltre un agente Immobiliare presenta alla clientela gli immobili che rispecchiano le sue reali esigenze, proponendo solo immobili che sa i proprietari possono permettersi.

Aggiornamento continuo e promozione

La professione immobiliare richiede un aggiornamento continuo. Se si tratta di un professionista, allora sarà propenso a seguire corsi o seminari e a promuovere la sua attività anche online. A volte una pagina Facebook può dire molto di una realtà imprenditoriale, stesso discorso per un agente immobiliare: su un social network costruisce la propria reputazione, promuovendo la propria professionalità anche in funzione dei commenti degli altri.

Attenzione ai prezzi (ma non solo)

Infine la provvigione da lui richiesta non può essere l’unico parametro di valutazione per scegliere un agente immobiliare piuttosto che un altro. A volte si chiede una commissione più bassa perchè non si ha tempo da dedicare all’immobile o non si hanno le competenze necessarie per vendere una proprietà in tempi rapidi. Sia che si sia interessati ad una vendita che ad un acquisto, un agente immobiliare paga gli spazi pubblicitari per promuovere un immobile e questo ha un costo che deve sicuramente considerare.